Halving dei Bitcoin: dimezziamo la criptovaluta

Halving dei Bitcoin: dimezziamo la criptovaluta

Che cos’è l’Halving dei Bitcoin?

Dalle 21:48 del 19 aprile scorso è scattato l’Halving, ovvero il dimezzamento dell’attività di emissione della criptovaluta più famosa del mondo. Di cosa si tratta?

Il suo misterioso inventore, il programmatore che si cela dietro lo pseudonimo Satoshi Nakamoto, l’aveva previsto fin dalla sua nascita, nel 2008: con cadenza quasi quadriennale scatta l’halving, che tradotto significa dimezzamento.

Così dal 19 aprile scorso, ogni giorno, la creazione di Bitcoin è passata da 900 a 450. Ciò vuol dire che diventerà una moneta sempre più scarsa, come nelle intenzioni del suo ideatore, per renderla una valuta digitale ad inflazione decrescente programmata e per metterla in competizione con le valuta tradizionali (dollaro, euro, etc.) che, tecnicamente, non prevedono limiti di emissione nel tempo.

Il Bitcoin come riserva di valore

Potrà non piacere, ma Bitcoin è un protocollo informatico che, abbinando le tecnologie della crittografia (sicurezza) e della blockchain (trasparenza) alla teoria dei giochi, ovvero quel meccanismo di incentivi per gli attori che partecipano, ha creato per la prima volta nella storia il concetto di scarsità in ambito digitale. Il mercato attribuisce ai Bitcoin un valore totale incredibile di circa 1.200 miliardi di dollari, corrispondenti ad un prezzo per singolo Bitcoin di circa 61.000 $.

Il tasso d’inflazione annuo di Bitcoin si è attestato all’1,73% fino al 19 aprile 2024 e è sceso allo 0,86% successivamente. Ecco perché il mercato identifica il Bitcoin come potenziale riserva di valore, similmente all’oro.

Gli investitori stanno osservando da vicino gli effetti dell’halving, dato che Bitcoin, così come le altre criptovalute, hanno ormai assunto una posizione rilevante nello spazio degli asset finanziaria.

La capitalizzazione di mercato totale degli asset liquidi è stimata in circa 191 mila miliardi di dollari, mentre quella delle criptovalute di circa 2.000 miliardi, ovvero l’1% della capitalizzazione totale.

Si tratta di un mercato di dimensioni simili a quello delle obbligazioni ad alto rendimento, di quelle indicizzate all’inflazione o delle medie imprese dei mercati emergenti. Tutto questo stimola anche il lancio di strumenti collegati, come gli EFT.

Per approfondire, leggi: I nuovi ETF su Bitcoin

Hai bisogno di aver altre informazioni per investire in criptovalute?

Vuoi rimanere informato?

Iscriviti alla mia newsletter.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere gli ultimi aggiornamenti sulla consulenza finanziaria.

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Pierlorenzo Bulgarini

Pierlorenzo Bulgarini è consulente finanziario da più di 30 anni, è un professionista iscritto all’albo OCF e Certificato €FATM. Propone ai propri clienti le migliori soluzioni finanziarie e opportunità secondo le loro esigenze.

Copyright 2021 Pierlorenzo Bulgarini, All Rights Reserved.   |   Privacy Policy

    Pierlorenzo Bulgarini
    Pierlorenzo Bulgarini è consulente finanziario da più di 30 anni, certificato ANASF e EFPA. Propone ai propri clienti le migliori soluzioni finanziarie e opportunità secondo le loro esigenze.

    Lograto (BS)

    Tel. +39 347.4770553

    E-mail: info@pierlorenzobulgarini.it